Palio di Romano

~ L'evento ~

Sarà la lingua veneta la vera protagonista del 49° Palio di Romano! Sì perché il tema degli Angoli Rustici, evento rievocativo del 28 aprile, è incentrato sul patrimonio immateriale veneto fatto di proverbi, racconti, filastrocche e fòle. Tutti ingredienti riconducibili al libro parlato del filò, tramandato di padre in figlio attraverso la tradizione orale, unica vera forma culturale con cui la civiltà contadina faceva fronte al proprio analfabetismo. Lo stesso analfabetismo che veniva aggirato nella tombola figurata, la Pissota appunto, con disegni al posto dei numeri, in una successione di immagini, alcune riconducibili a simbologie ancestrali altre a fatti e mestieri del tempo, ognuna avvolti da simpatiche parole rimate. Le stesse parole, mai scritte, delle regole dei giochi, come quelle infinite e complicate del “pindoeo”, a tutt’oggi uno dei divertimenti più difficili da interpretare.

Parole che diventano proverbi per imprimere nella mente i giorni dell’anno, i santi, le ritualità, il tempo, i lavori, le scadenze, i comportamenti e la religione. Parole che diventano anche suggestione e paura, attraverso fòle (favole) aventi protagonisti del mondo immaginario veneto, o gioia, come i bei racconti dei nonni sopravvissuti ad esperienze incredibili. Parole, tante parole, e voci, tante voci, a crear tanti suoni, i più belli, quelli della lingua veneta.
Sarà un bel palio chiacchierato, parola di nonno!

Palio di Romano | Programma

~ Il programma ~

Aprile

30^ edizione Angoli Rustici

Venerdì 24 Aprile

19:30 ~ 21:30

DJ in chiosco

19:45

Apertura stand gastronomico chiosco esterno ed enoteca.

21:30

Musica Live con la Show Band H1N1

Sabato 25 Aprile

19:30 ~ 21:30

DJ in chiosco

19:45

Apertura stand gastronomico chiosco esterno ed enoteca.

21:30

Serata latina con Fiestamania

Domenica 26 Aprile

09.00 ~ 19.00

30^ edizione Angoli Rustici. Lungo le vie fiorite del paese, addobbate con i colori di contrada, sono visitabili gli angoli rustici (bus navetta gratuito). Si tratta di momenti di vita passata proposti nel loro habitat come vecchie case contadine, cortili e campi attraverso lavori e scenette che rappresentano un'opportunità per conoscere storia e tradizioni vissute.

11.30

APERTURA STAND GASTRONOMICO (specialità spezzatino di musso e baccalà alla vicentina)

13.00 ~ 14.30

Pausa Angoli Rustici di MARCHI e CARLESSI/PRAGALERA MOLINETTO

17:30 ~ 20:00

DJ in chiosco

21:30

Musica con Radio Hertz
In caso di maltempo la 30^ edizione degli Angoli Rustici viene rinviata al 1° maggio.
Il costo d'ingresso all'intera manifestazione Angoli Rustici è di 3€

Maggio

50^ edizione Palio delle Contrade

Venerdì 1 Maggio

19:30 ~ 21:30

DJ in chiosco.

19:45

Apertura stand gastronomico, chiosco esterno ed enoteca.

21:30

Musica con i RUMATERA.

Sabato 2 Maggio

14:00

MAY BE: festival musicale con Mercatino, street food, e molto altro: CONUBIO DI ARTE, CULTURA, CIBO E DIVERTIMENTO

Domenica 3 Maggio

19:00 ~ 21:30

DJ in chiosco

20:00

Cena delle contrade aperta ai soli contradaioli con premiazione degli Angoli Rustici, consegna dei pettorali ai fantini.

Domenica 5 Maggio

10:00

Cultura in villa
Una grande angolo rustico a cura del palio di Romano accompagnato dalla BANDA DEL CION, un accampamento medioevale a cura degli arieti di ventura e un accampamento della Grande Guerra a cura degli Skiatori e del gruppo Grande Guerra del palio di Romano.

15:00

Apertura Chiosco ed Enoteca

16:30 circa

Sfilata Storica del Palio con le contrade, gli Sbandieratori degli Ezzelini, il Complesso Bandistico di Romano e le Majorettes, il Reparto Grande Guerra e... molto altro ancora!
Segue la manifestazione nel Mussodromo, con preparativi alla corsa e VIA! Al 50° Palio delle Contrade.

19:00

Apertura cucina

21:30

Festa anni '90 con Gabry DJ.

~ Storia del palio di Romano ~

Palio di Romano | Storia

Alla morte di Ezzelino III Da Romano (26 aprile 1194- 25 settembre 1259) e dopo l'eccidio a San Zenone di tutta la famiglia del fratello Alberico (1260), le città sottomesse come Padova, Vicenza e Treviso festeggiarono la caduta del signore Da Romano facendolo nel più classico dei modi di allora: la corsa di cavalli, il Palio per contrade appunto. Addirittura qualche comune enfatizzò la morte di Ezzelino al punto da festeggiare annualmente la ricorrenza (ad es. Bassano).

Nel male o nel bene, il Palio portava alla memoria di Ezzelino Da Romano, e in virtù di questo, per ravvivare l'appuntamento della Candelora del 1971, la Pro Romano assieme al neo costituito Gruppo Folkloristico Siriola (da Candelora, cero, sero, seriola) nacque l'idea, quasi per gioco, di sfidare l'opinione pubblica mettendo in piedi una corsa di…asini. Sì, proprio di asini, perché la Romano contadina degli anni 70, o rurale per dirla in modo più forbito, disponeva di molti asini e praticamente ogni fattoria aveva questo umile quadrupede utile ed economico per arare o trainare un carro a differenza del nobile cavallo che era costoso e comunque animale da “siori”.

La data fissata del 1° Palio fu in occasione della sagra paesana del 7 febbraio 1971. Il gruppo Siriola organizzò le contrade studiando assieme alla pro loco nomi e stendardi per un totale di 12 contrade (altre 3 si aggiungeranno nel 1983 in rappresentanza delle 3 frazioni del comune) e un'ultima nel 2004. Dal 1984, il palio ha luogo l'ultima domenica aprile,una scelta questa che lega ulteriormente il Palio alla figura di Ezzelino III in quanto egli nacque il 26 aprile 1194. Dal 2007 il PALIO si svolge alla prima domenica di maggio.